Tattoo Lab è un evento a cura di Fabio Gargiulo, Bue 2530 e Luca Natalini, che si è svolto dal 25 al 28 aprile a Napoli, in occasione della XXI edizione del Comicon.

Il progetto Tattoo Lab è nato per evidenziare il processo attraverso il quale un tatuatore progetta i suoi lavori, sempre a partire dalla personale scelta stilistica.

Ogni tatuaggio deve adattarsi al corpo e rispettarne l’anatomia, per mostrarsi al suo meglio in movimento: il supporto umano permette infatti all’artista di esprimersi anche attraverso una narrazione inedita, insita nel dinamismo, di cui deve sempre tener conto.

Tattoo Lab ha acceso i riflettori su questo aspetto fondamentale, ma nascosto, dell’atto creativo legato al tatuaggio, nella splendida cornice del Comicon: ha mostrato a un pubblico eterogeneo di appassionati di disegno, in senso più ampio, le competenze dei professionisti di questo settore.

Nel corso della kermesse, durata quattro giorni, i partecipanti hanno lavorato a tutti gli aspetti del lavoro preparatorio legato all’esecuzione di un tatuaggio; è stata allestita una mostra con tavole originali e gli artisti hanno collaborato in gruppo alla realizzazione di nuovi dipinti.

I partecipanti: Andrea Pennacchia, Bue 2530, Cristophe Bonardi, Cayo Kun, Gennaro Varriale, Fabio Gargiulo, Koji Yamaguchi, Luca Natalini, Pencil, Roberta Inyan, Simona Cordero, Vinil.

Vi lasciamo con un reportage fotografico di quanto accaduto in questa occasione speciale.