Il programma espositivo del 2019 alla Dorothy Circus Gallery prosegue con la collettiva “Mother & Child” ponendo nuovamente l’accento sulla donna, con particolare attenzione alla maternità e all’iconografia femminile nel mondo dell’arte.

La collettiva, ospitata contemporaneamente nelle sedi della DCG di Roma e Londra, presenta le opere di più di trenta artisti internazionali come Adrian Cox, Andrey Remnev, Amandine Urruty, Aron Wiesenfeld Audrey Kawasaki, El Gato Chimney, Handiedan, Hyuro, Jade Rivera, Jana Brike, Javier Calleja (Javi), Jeffrey Chang Wong, Koh Kisung, Kukula, Marion Peck, Mark Ryden, Matthew Grabelsky, Nouar, Peca, Ryan Heshka, Sean Mahan, Sergio Mora, TvBoy, Andrea Wan, Andrea Kowch, Camilla D’Errico, Jon Jaylo, LeValet, Luke Chueh, Javier Calleja, Olga Esther, Rafael Silveira, TvBoy, Yosuke Ueno.

Peca, Luperca
Peca, Luperca

Il linguaggio è quello dell’arte iper-contemporanea, che spazia dal più evocativo e stravagante Pop Surrealismo alle declinazioni della creatività contemporanea che si manifestano nella New Figurative Art, così come nella provocatoria Urban Art e nella sempre innovativa Asian Art.

Jana Brike, The peaceful warrior
Jana Brike, The peaceful warrior

Questa ricerca curatoriale e artistica è stata inevitabilmente ispirata alle più famose Madonne con bambino, dalle quali scaturisce una riflessione legata all’immagine spirituale della donna, simbolo di amore, perdono e compassione, e al suo ruolo nella società. Tutto questo sottolineando il percorso non facile che donne e madri si ritrovano a percorrere nella formazione della propria identità, all’interno di una società che spesso le ostacola: identità che non è da intendersi soltanto come personale, ma anche collettiva.

Mother & Child”, dopo una private view riservata ai collezionisti e alla stampa, aprirà al pubblico sabato 13 aprile, sia a Roma che a Londra.

Dorothy Circus Gallery
www.dorothycircusgallery.com
Mother & Child
Roma | Londra
13 aprile-9 giugno 2019