Sunset Radio, inchiostro made in romagna

Il gruppo romagnolo ha terminato la sua tournée russa, ma – per quel che riguarda i tatuatori – l’Italia resta sempre un punto di riferimento.

I Sunset Radio, punk band romagnola il cui primo album ‘Vices’ (This Is Core Records) è ormai in circolazione dallo scorso inverno, hanno appena terminato un giro di concerti nella sconfinata Russia.

Andrea Neri e soci (del gruppo fanno parte, oltre allo stesso Andrea alla voce anche Matteo Rossi e Cristian Campadelli alle chitarre, Gabriele Valentini al basso e Davide Pazzaglia alla batteria) sono infatti reduci da una serie di date oltre confine che li hanno visti esibirsi a Mosca, Saransk, Penza, Samara, Balakovo e Volgograd. Successivamente seguiranno altri show, stavolta italiani, dove la band originaria di Ravenna si lancerà nel suo consueto pop punk infarcito di influenze californiane.

Raggiunto telefonicamente da Tattoo Life, il cantante dei Sunset Radio ci ha parlato del suo inchiostro su pelle che si porta orgogliosamente a spasso: «Sulla pelle ho diversi tipi di stili, ma da un po’ di tempo a questa parte mi sto affezionando sempre di più al traditional: quello alla Sailor Jerry tanto per capirci, meglio se in bianco e nero. La stragrande maggioranza dei miei tattoo li ho fatti in Romagna, anche se non mancano alcuni pezzi realizzati a Londra o direttamente nello studio di un grande maestro come Pietro Sedda.».

Alla lista dei tatuatori preferiti Andrea ci tiene a citare nomi che hanno fatto tanto per alimentare la sua passione nel corso degli anni: «Di sicuro ti direi Federico Ravaioli del Sailor Whisper Tattoo di Ravenna; ma anche artisti quali Beppe Fallarino, Giacomo Fiammenghi, Michele Ianni del Old Memories di Lugo di Romagna e ovviamente il grande Stefano Atzori. Loro sono tutti grandi amici miei e della band.».

Vi lasciamo con le suggestive immagini acquatiche di ‘Surrounded’, l’ultimo video dei Sunset Radio, e con una fotogallery incentrata su alcuni musicisti del gruppo. Stay vicious!

Total
167
Shares