Nicolai Lilin: Favole fuorilegge

Per chi ancora non ne avesse sentito parlare, Nicolai Lilin (classe 1980) è uno scrittore russo, naturalizzato italiano. È celebre nel nostro Paese per il suo romanzo d’esordio, Educazione siberiana, pubblicato da Einaudi nel 2009. Il libro è stato tradotto in 23 lingue e distribuito in 26 paesi al mondo. Nel 2011 la casa di produzione cinematografica Cattleya, in collaborazione con la Universal Pictures, ha prodotto l’omonimo film, per la regia di Gabriele Salvatores. Da allora, Lilin ha scritto altri sette romanzi: Caduta libera, Il respiro del buio, Storie sulla pelle, Il serpente di Dio, Un tappeto di boschi selvaggi, Spy story love story e, infine, Favole fuorilegge.

Nicolai Lilin, Favole fuorilegge
Nicolai Lilin, Favole fuorilegge (Einaudi, 2017)

Favole fuorilegge (Einaudi) è arrivato negli scaffali delle librerie italiane lo scorso febbraio. Si tratta di una raccolta di storie che Lilin ha ascoltato direttamente dalla bocca del nonno, e che ha deciso di condividere con i lettori. Sono fiabe poetiche e perturbanti, ambientate in una Siberia mitica e selvaggia, sullo sfondo della quale gli alberi, i fiumi e gli animali, prendono corpo e voce. Fra queste pagine l’universo si popola di Madonne armate, sciabole che si fanno giustizia da sole, briganti che rubano l’oro per restituirlo al grande spirito della taiga. La forza sovversiva della natura, che prende sempre magicamente il sopravvento sull’ottusità e la prepotenza degli uomini, è l’unica grande protagonista.

Il libro è accompagnato dai disegni-tatuaggi di Nicolai Lilin, più evocativi che mai, già presentati in mostra a Milano il 24 febbraio scorso.

Guarda il Trailer di Educazione Siberiana, film diretto da Gabriele Salvatores, tratto dall’omonimo libro di Nicolai Lilin:

Foto di Nicolai Lilin: via www.futurevintage.it